Foppiano Boulder

Un debole sorriso

E' con un debole sorriso che scrivo a tutti voi, amanti come me dell'incantevole bosco di Foppiano e delle sue numerose linee verticali.


In questi giorni di vita sociale al Melloblocco, molti di voi mi hanno chiesto quando si sarebbe svolto il raduno quest'anno e, a malincuore, ho dovuto rispondere "Mi spiace, quest'anno il raduno non si farà". Visto però il sentito desiderio di una terza edizione da parte di tanti, mi è sembrato opportuno rubarvi qualche momento per spiegare le nostre motivazioni, raccontandovi una storia.

Nel settembre 2011, io e Luca Cendou abbiamo deciso di spendere tutti, o quasi, i nostri week-end andando alla ricerca di nuovi sassi, incuranti del tempo, spazzola in mano, la voglia di esplorare, scoprire e pulire linee. Pioggia o sole (e di pioggia l'Ossola ne vede molta) il lavoro è andato avanti per tutto il 2012 e 2013, con l'aggiunta di Gabriele Palazzo e l'INDISPENSABILE aiuto di Graziano "Il Druido" Biancossi, lavoro che continua tutt'ora. Nuovi instancabili mani si aggiungono al lavoro di valorizzazione delle linee del bosco, ultimo ma molto significativo l'apporto di Alberto Gibelli.


Dalle circa 200 linee originarie, siamo ora arrivati a un totale di 600 che alle nostre orecchie suona molto, molto bene.


Ma non è solo di numeri che vorrei parlare.


Vorrei parlare di un ristretto manipolo di sassisti entusiasti e iper-cinetici che spendono il loro tempo anche per voi. L'ampliamento dei settori sta portando alla nascita di passaggi che diverranno un piccolo patrimonio di gioco collettivo per tutti.


In questo contesto di passione e motivazione, se da parte nostra c'è sempre stato un incondizionato dispendio di energie per questa causa, non abbiamo ricevuto altrettanto aiuto e supporto dal territorio, dalle istituzioni. Non parlo solamente della situazione post-invernale che vede molti, moltissimi alberi spezzati e caduti sui sentieri, alberi che non possiamo chiaramente rimuovere e che deturpano la bellezza dei settori, oltre a rendere difficoltoso il passaggio. Parlo di attenzione nei riguardi del progetto Foppiano, e di sovvenzione/contributo minimo che, anche quest'anno, non c'è stato.


E' per questo che abbiamo deciso di non istituire l'ormai consolidato appuntamento estivo, sempre ben riuscito (con piu' di 200 partecipanti per edizione), ma di indire un'uscita di gruppo, senza gara e senza magliette celebrative, incontro che abbiamo battezzato "Foppy Spring", come buon auspicio per una stagione che si apre e che spero porti nuovi amici nel bosco, nuovi entusiasmi, nuove linee, perché Foppiano ha tutto quello che cerchiamo, e ne ha per tutti.


Dario Rota

May 13 2014
Foppiano Boulder

Lo staff di Foppiano Boulder.

Dario Rota, Luca Cendou, Gabriele Palazzo, Daniela Nipoti, Graziano Biancossi.

add comment