Foppiano Boulder

Blog

 

DéJà VU - 2017

  Dopo due lunghi anni di attesa torna il tanto atteso raduno all'alpe Foppiano

flyer web small"La potenza di un incontro"

gallery Gallery 1 - Galley 2 - Premiazioni

Dopo due lunghi anni d'attesa, torna il raduno all'Alpe Foppiano.

Record di presenze, con un numero di 250 iscritti ufficiali e una stima di 350 persone totali.

I nuovi settori, Slurp e Torototela, e i relativi blocchi gara riscuotono un enorme successo.

A breve nuove info e la galleria ufficiale con gli scatti piu' belli.

flyer web"Un atteso ritorno"

Ritorna il tanto atteso appuntamento nell'incantevole alpe Foppiano. Dopo un anno di pausa, lo staff di Foppianoboulder e' lieto di proporre Rendez-vous, dove verranno svelati due nuovi settori, Torototela e Slurp, nei quali troverete una decina di blocchi a premio e circa 40 sassi nuovi.

 

In attesa della due-giorni di raduno che si svolgera' il 27-28 Giugno, eccovi il link per la preiscrizione gratuita, che ci aiutera' a organizzare al meglio il raduno.

 

Restate sintonizzati, a breve altre foto e news.

E' con un debole sorriso che scrivo a tutti voi, amanti come me dell'incantevole bosco di Foppiano e delle sue numerose linee verticali.


In questi giorni di vita sociale al Melloblocco, molti di voi mi hanno chiesto quando si sarebbe svolto il raduno quest'anno e, a malincuore, ho dovuto rispondere "Mi spiace, quest'anno il raduno non si farà". Visto però il sentito desiderio di una terza edizione da parte di tanti, mi è sembrato opportuno rubarvi qualche momento per spiegare le nostre motivazioni, raccontandovi una storia.

Articolo pubblicato su eco risveglio, 31 ottobre 2013

Articolo pubblicato su eco risveglio, 1 agosto 2013

locandina encore-682x1024"Lo stato dell'arte"

gallery Guarda la gallery

L'attivita' di valorizzazione dell'area boulder non finisce dopo Ouverture 2012, ma continua incessantemente e grazie al lavoro svolto durante i primi freddi dell'autunno e le innevate giornate invernali del 2013, quattro nuovi settori vengono alla luce: le curve, i canyon, sass Giana e il pozzo (gia' parzialmente esplorato lo scorso anno).

Il 2013 segna una tappa fondamentale per la storia del bosco e la sua valorizzazione: Foppiano Boulder 2013, la guida ufficiale.

Dopo un anno intero di raccolta fotografica ed elaborazione digitale, Dario Rota, affiancato da Luca Cendou e Gabriele Palazzo, pubblicano il volume che in 200 pagine raccoglie e presenta lo stato dell'arte dei passaggi di Foppiano.

Presentata al durante il raduno, raccoglie molto entusiasmo, per via dell'impaginazione ricca ma di semplice lettura, e delle molte foto presenti che ne arricchiscono le pagine.

Encore 2013 conta piu' di 200 partecipanti, con il consueto tutto esaurito di magliette e mappe, ma quello che piu' conta e' che nei mesi dopo il raduno e per tutta l'estate, Foppiano ha visto la maggior frequentazione di sempre.

Un risultato che ci riempie di soddisfazione e che conferma lo straordinario fascino del luogo, oltre che la bellezza e la quantita' dei passaggi, ad oggi piu' di 500.

150795 296974933717641 595628575 n"Foppiano si apre al mondo"

gallery Guarda la gallery

Dopo l'ultimo anno di intensa esplorazione e seriale pulitura di nuovi passaggi, Ouverture segna un passo importante per la storia di questo bosco: Foppiano si svela alla comunita' boulder e torna a far parlare di se, dopo un lungo periodo di silenzio.

Grazie ad un attento lavoro nel bosco, una prima mappa completa dei sassi, un ricco pacco gara ed una comunicazione mirata, Ouverture 2012 conta circa 250 partecipanti, ed un tutto esaurito di magliette e materiale promozionale.

Grande successo di numeri quindi, ma e' soprattutto il feedback entusiastico dei sassisti a convincerci della buona riuscita di questo primo evento pubblico da noi organizzato, e del potenziale che ancora giace sotto il muschio di molti sassi ancora da pulire.

locandina-2011"La genesi del progetto"

gallery Guarda la gallery

Liberablocco e' stato il primo esperimento di condivisione del lavoro di pulitura fatto saltuariamente negli ultimi anni e ripreso da Dario Rota e Luca Cendou in modo serio e continuativo nell'estate 2011.

Questo meeting ha rappresentato la prova pilota di un possibile raduno in piu' grande stile, idea che stava cominciando a formarsi.

Questo piccolo e primogenito evento e' stato concepito su invito personale, destinato a pochi fedeli amici sassisti con la voglia di mettersi o rimettersi in gioco come sassisti, esploratori e pulitori di sassi.